Appunti

Inverno

​28/08/2006
——
Era un giorno di primavera
Mille profumi, mille insalate.
Chi ha rotto il bicchiere
Chi ha rotto quel quadro

Versare in quel calice
E nessuno può bere
Disegnare quel quadro
Che nessuno poi guarda

Quante schegge, quel vetro
Colpiscono e fanno male
Chi ha rotto quel quadro
Chi ha rotto il bicchiere

Era un giorno di primavera
Mille profumi, mille insalate.
Venne il re d’Inghilterra
Angurie, rotonde, piene di vita…

E’ inverno.
Senza profumi, senza insalate.

Continue Reading →

​ La malinconia se n’ va

02/12/2017
——

Verdi,
son verdi foglioline
piccole e carine.
Son bella meraviglia
d’un mondo che scompiglia.
D’un mondo che attanaglia,
e poi sorridere ti fa.

Teneri,
teneri grovigli.
Piccoli germogli.
portano il sorriso.
O un capriccio in viso,
basta non far caso.
E la malinconia se n’ va.

… Se il mio
azzurro è nero
svanisce ogni pensiero.
Ogni canto triste
S’arrende e poi desiste.
Verdi foglioline deste
a chiedermi come si fa.

Sono il cuore
di ogni mamma
che tenero s’infiamma.
Continue Reading →

Sabato col 21

Un sabato col 21

04/06/2017

Fuori c’è il sole acceso anche a sera
col cavallo impazzito di buon’ora.
Non darmi da vivere, solo da suonare.
Tanto oggi è come ieri. Oggi è come allora.

Il tempo se la fugge forse lontano.
E col ballo finito tutti se ne vanno via.
Qualcuno resta col sole rosso in cielo
che bel dipinto di magia.

Gli ho chiesto cambia na parola.
Lui dice a me ma ci credi ancora?
Non ci rinuncerò mai mai mai…

Sul libro è scritto da non ...

Continue Reading →
Quando tornano ad essere soli

Quando tornano ad essere soli

20/5/2017

 
Avanti sui quei passi che tornano indietro.
Avanti sui suoi passi che sembrano andare.
La barba sul collo e sul cotone della maglietta.
La ritaglia e spunta lunga, come i suoi passi.
 
Dove vanno quegli umili passi a non cedere mai.
Salgono avanti con la fatica del suo enorme peso.
Lo sguardo è chino per terra ad anticipar la strada.
Mentre tra le grosse mani, un sacchetto è con se.
 
Sì, è con se ognuna di queste ...

Continue Reading →

D’incanto.

07/05/2017
——

Scaltro un anello si muove e danza con gioia. Come i suoi occhi.
Le sue mani lo seguono con sapienza di voglia. Come i suoi occhi.
Ed io, col calore di una lacrima sul volto, guardo di nascosto.
D’incanto il mio cuore, d’incanto ha cessato a dolersi.

D’incanto i miei occhi si son chiusi seguendo un’emozione.
Quei tasselli bianchi e poi bianchi e poi neri che saltellano.
Ora non li vedo, ma li sento. Li sento dolci, soavi, profondi.
Proverò ...

Continue Reading →
Abbraccialo se puoi

Abbraccialo se puoi

​🗣 25-03-2017
——
Alzo gli occhi al cielo, è buio.
Alzo gli occhi al cielo, e scruto.
Guardo lontano, cerco l’universo.
Guardo lontano, oltre le nuvole.

Sbircio fra le stelle lontane.
Cercando un cenno d’intesa
La magia di un tuo sorriso
quella forza vitale non c’è più.

Perché devo lasciarti andare?
Nel buio di quell’universo.
Fra la tristezza dei miei pensieri.
Nella dolcezza di tanti ricordi.

La memoria, è la nostra storia!
Non è un capitolo da chiudere…
Che grande sconfitta la vita.
Continue Reading →

Fiaba di un fiore distratto

Fiaba di un fiore distratto

-Estate 1986-

——-

Brillava al buio il cielo di stelle
ed un fiore distratto guardava la luna.
Guardava la luna e gli piangeva il sorriso
I suoi petali d’oro si prestavano al nero.

Ma dolci vibrazioni e suoni di corde
leggere in silenzio vagavano genuine.
Il fiore ad un tratto le scorse nell’aria e
si accosto celando il suo vivo dolore.

La musica capì e si avvolse attorno
Così che svanì la solitudine.
Ora brillavano i suoi petali
Emanando profumo d’amore.

Splendevano i suoi occhi ...

Continue Reading →
Donna in viaggio

Si può si deve!

24-04-2017

Amare una donna si può e si deve.
Picchiare una donna a chi conviene?
—-
Ho visto il dolce e salato assieme.
la ragazza amata dall’uomo nero
e un magico sorriso li fa star bene.
quel suo ragazzo sa esserne fiero.

Conosco quei due così simili a noi
lui la rispetta, l’ama e la colora
sono ragazzi e sembravano eroi.
se ci s’arrabbia si prende parola.
—-
Amare una donna si può e si deve.
Picchiare una donna a chi conviene?

Gente ...

Continue Reading →
un gioco sleale

Un gioco sleale.

05/10/2016
——–
Sudami, sudami e abbracciami amore mio
e abbraccia queste parole, che son parole di quartiere.

Sudami, stringimi forte ti prego amore mio,
disperato mi sai, mentre cerco di abbracciar il mio alfiere.

I suoi più intimi mi parlano ancor di lui
e cimentano i loro sentimenti su quel testimone universale.

Vivo di giorno per aspettar la sera a sognar
le stelle e attendo il silenzio per contar petali d’amare.

Son parole di quartiere, sono musiche di
quartiere ...

Continue Reading →
Violoncello

Nel tuo cuore

27-04-2017
———

Abbracciami, abbracciami amore mio,
un violoncello suonerà per te nelle ore della notte.
E tu lo accoglierai dolcemente, come sai fare tu.

Ascolta e ascoltami amore mio,
un violoncello suonerà per te ed io lo accompagnerò.
Se c’è fuffa la butteremo in fondo al mare.

Il mare è gentile restituisce ciò che vale.
Quanto tempo sprecato della mia vita
mentre bastava dire quel che amo veramente.

Aspettami, aspetta ancora un po’, ti prego.
Nel letto caldo dell’amore e verrà lui vicino a ...

Continue Reading →
Magica passione

Magica Passione

11/03/2017

Lui era un grande amico
Ma io che te lo dico… a fare
Lui ti sapeva amare, lui ti sapeva amare.

Racconti del suo passato
t’ascolto incantato, d’amore.
E passano le ore, si passano le ore.

Ogni pensiero è una poesia
momenti di magia e passione
forse na canzone, mamma che canzone!
————-
Ti guardo e non lo sai. Attraverso gli occhi suoi Mi sono innamorato dei pensieri tuoi.
Ti guardo e non lo sai. Attraverso gli ...

Continue Reading →

Dimmi quello che vuoi

12/02/2017
—–

È mattino…

Come ogni mattino
fiorisci nei miei desideri.
Mentre di notte abbraccio
la tua vita nei miei ricordi.

E tu, tutte le notti, io lo so,
accompagni i miei pensieri.
Apro gli occhi, fisso l’attimo,
prima che me ne scordi.

È mattino…

Come ogni mio mattino, ho
accarezzato il tuo boy.
L’aria intorno a me è vuota
mentre fuori ormai è sole.

L’attimo! Una, cento lacrime
e tu: “Dimmi quello che vuoi”
…Quando passo, mi guarda
Continue Reading →

Riccardo Teno

Ghiri Ghirigozt

17/11/2016 – RAP
—–

Oltre oltre veramente oltre. Oltre oltre oltre eri te 
Veramente oltre oltre. Sarà il nostro rap. 

Guardo che mi guardi, guardi che ti guardo
ma che cazzo guardo questo non lo so!
Di fronte ho solo un quadro e ma più ti incontrerò.
Di fronte ho solo un quadro, la mente un po’ a soqquadro
se ti guardo cado e non mi alzo più! Sarà il nostro Blues.
Oltre oltre oltre eri tu
In mente ho il tuo sorriso che ...

Continue Reading →
Natale per strada

Un frutto rubato

-19/12/2016-

Il natale è per strada, Il tuo sorriso con me.
Il natale negli occhi con un viso nel cuore.
Intorno luci e balocchi ma non sento l’odore.
Ho rubato una mela, mela d’oro splendente.
Racconto tristezza e un sorriso mi consola
“Un cenno, una carezza, … un bacio ancora.”

Ecco il frutto rubato, rubato al sogno nel cielo
di un amore infinito. I miei pensieri sospesi
E un desiderio ardito da giorni … da mesi.

——-
Diciassette come stai… ti ho incontrato ...

Continue Reading →
Raffaele e Riccardo Marangio

Fra le curve delle nostre mani.

-03/01/2017-

C’era lui, quel giorno. Fra le pieghe delle nostre mani e fra i solchi dei nostri cuori.
C’era lui, ogni giorno. Quando si cercava fra tante carte, i loro caffè e i “torno subito”.

Sempre lui, ogni giorno fra le pause sigaretta e i mi spiace di ferragosto.
Sempre lui ogni giorno quando il respiro si rallenta, e nelle sue mani sente un vuoto.

————————–

Insieme a lui ogni giorno, grazie a lui ogni giorno, sempre lui ogni giorno,
solo con ...

Continue Reading →

Mani

​MANI
07/11/16

La mia mano nei tuoi capelli per dirti che ti amo.
La mia mano nei tuoi capelli per dirti che ci sono.

Ci sono, quando ti risvegli e t’accorgi del tuo destino.
Ci sono, mentre apri gli occhi e ricordi il tuo cammino.

La mia mano fra i tuoi capelli. Perché sai quant’è triste
aprire gli occhi al giorno e la soluzione non esiste.

Ed io? Darti sempre e solo l’inutile piccola emozione.
Le mie mani e dei versi scritti creandoti l’illusione.

Mani, ...

Continue Reading →

Una panchina sulla strada

UN PANCHINA SULLA STRADA
04/10/80

Una panchina sulla strada
vicino alberi senza cuore
che si distinguono dal cemento
ormai nostro pessimo amico.

Ancora un’altra sigaretta accesa
per accompagnarmi nel delirio
silenzioso e paranoico dentro me
scrivendo righe senza senso, cerco di sfogarmi.

Accanto a me c’è tanta gente.
ma la solitudine è più forte
e forse è pure troppa, almeno
per essere tranquillo e senza botte
Un’attimo fa avrei suonato
La chitarra, se l’avessi
Ma adesso neanche ‘ste parole
mi danno momenti diversi.

Troppa ...

Continue Reading →
tommy-guit

Hot-Sun!

HOT-SUN!
31/05/82

Ohimmena, ce cautu face addra fore
e lu sule me ducisce lu core.
Puru ci me sculanu li suturi
me passanu tutti li duluri.

Ohimmena! Ce cautu face!
Ohimmena! Pare na brace!

E ce bete ce cautu ca face dra fore
Ci stai fiaccu lu sule te ducisce lu core!

Ohimmena, cu stu cautu te pare estate
e lu mare te giusta le sciurnate.
Le serate su beddre frische, frishe
te futti te l’ertu cerase e pische!

Ohimmena! Ce cautu face!
Ohimmena! Pare ...

Continue Reading →

E’ solo quel che ho!

25/09/80

——–

Bastan poche parole
per dirti quello che ho
il mio grande amore
e quello che poi so.

Una dolce musica
è solo quel che ho
per dirti grande amica
se mi piaci oppure no.

In mente ho il tuo sorriso
e la mia musica ti do.
Non voglio lacrime sul tuo viso
ti prego non piangere no.

Dai piango tanto anch’io
ed è la verità lo sai
sii serena amore mio
spero con questa lo sarai.

Continue Reading →
luce solare

Il vento ormai

IL VENTO ORMAI
27/07/80

Ho visto i tuoi occhi guardare in alto
in alto verso la luce.
Ho visto i tuoi occhi fissare tanto
tanto la luce del lampadario.

Ma tu lo sai, lo sai che non serve ormai.
Perché quando il vento ormai non vuol più?
Il vento, proprio lui non soffia dietro te, ormai.
E i tuoi occhi guardavano anche me.

I tuoi occhi fissavano tanto anche me
Intanto questo non lo saprai, lui non vuol più.
La mente stanca, i ...

Continue Reading →
peter-pan

The kindness your daily bread!

​THE KIDNESS YOUR DAILY BREAD!
28/10/2016

Con la tua polvere d’oro
Fatta con pensieri felici
Con la tua polvere d’oro
Fatta con pensieri felici
Hai raggiunto l’isola che non c’è
L’isola che non c’è.

Eterno sarà il tuo essere giovane
Eterno sarà il tuo essere allegro

-the kindness your daily bread!-

Con la tua polvere d’oro
Fatta con pensieri felici
Con la tua polvere d’oro
Fatta con pensieri felici
Hai raggiunto l’isola che non c’è
L’isola che non c’è.

Eterno sarà il tuo essere giovane
Continue Reading →

Tenerife

Valzer di notte

VALZER DI NOTTE
03/09/16

E se fossi io per una volta a prenderti la mano e ballare con te?
Chiudere gli occhi e sentirti vicino, con il tuo respiro solo per me.
Ed ogni lacrima che verserei sarebbe il nostro tappeto rosso.
Ed ogni nota che suonerò scandirà il tempo del nostro canto.
————————————
Quattro povere note ricche d’amore e del tuo dolce profumo.
Si. Le suonerei per te, e ti cercherei nella mente, nei ricordi nel fumo.
Ed ogni nota ...

Continue Reading →
Camino acceso

Blues degli sballati.

BLUES DEGLI SBALLATI
05/02/80

…E tu stai suonando la chitarra,
non ti accorgi che stai suonando?
Perché solo due note.
Cambia! Non verdi che stai suonando?

…Stai fumando quella sigaretta!
E da un bel po che stai fumando!
Ehi, passala!
Tutta tu te la stai fumando!

Si sta spegnendo il fuoco.
Sistema la legna, si sta spegnendo!
Dai, per favore
Sistemalo per bene si sta spegnendo.

Fammi un buon blues.
Dai, io l’armonica, me lo stai facendo?
Vuoi? Armonica e chitarra.
“Sì, sì! Non ...

Continue Reading →

I suoi occhi dentro i miei

I SUOI OCCHI DENTRO I MIEI
13/05/80

No,no aspetta
io amo tanto lei, io amo tanto lei
i suoi occhi dentro i miei.

Ci sei, sei dentro di me
ti sento sono pazzo, io amo tanto lei
i suoi occhi dentro i miei.

E quelli gridano,e non mi importa
perché amo, amo tanto lei
i suoi occhi dentro i miei.

Nessuno può capire
quei momenti mentre suonavo
amo lei, I suoi occhi dentro i miei

Era accanto ed io suonavo
mi ascoltavi ed io suonavo ...

Continue Reading →
LA tua strada

La tua strada

LA TUA STRADA
16/12/79

Apri gli occhi! hai visto la tua strada, amico?
Apri gli occhi! hai visto la tua strada, amico?
E’ lì di fronte, seguila è quella!

Non fermati, prendila amico è la tua strada!
Non fermati, prendila amico è la tua strada!
Piena di sorprese, prendila è quella!

Vacci amico non pensarci è quella la tua strada!
Vacci amico non pensarci è quella la tua strada!
Lasciali parlare la tua è quella!

E’ bella amico, aprigli gli occhi è la tua ...

Continue Reading →
Tempietto Egizio Roma

Acqua pura e perenne.

ACQUA PURA E PERENNE
19/10/16

“Il tempo vola caro mio,
mamma come passa il tempo
Il tempo scorre e corre in fretta.
Ma sa fermarsi all’improvviso.”

Il carro non c’era per quel giorno e noi non volevamo neanche il taxi.
E mentre la mia donna cercava il proprio ventre io studiavo il da farsi.

Fiori sembravan piovere dal cielo, e non coriandoli lo so per certo.
E ti sentivo, sentivo che avremmo suonato io e te di gran concerto.

E di li a poco ...

Continue Reading →

Il Bastone e la chitarra

IL BASTONE E LA CHITARRA
25/01/1985

C’era una musica tanto tempo fa
due amici ed io nella stessa città.

Una dolce musica e ricordo che
fosse normale essere sempre in tre.

Erano note di gioia con pause d’amore
Fiabe dorate come la luna nel sole.

Ma qualcosa spezzò tale armonia
Tommy ci disse “presto andrò via”.

Fu così che lasciammo quella città
Restai in lungi silenzi a ricordar.

Ma poi io chitarra fui ripresa a suonar
Non ho il bastone, si può svisare un “12 bar”. ...

Continue Reading →
Ric the train

Ric-train Blues

RIC-TRAIN BLUES
14/07/16

Dai chitarra mia. Dai, ora!
Il treno non c’è più.

“Io sono il treno e nessuno mi fermerà.
Amico, sono il treno che ti coinvolgerà
Gente, io sono il treno senza ritorno
Non mi mettere il freno non ti servirà.”

Dai chitarra mia. Dai più forte,
più forte che puoi.

“Io sono il treno, il treno della libertà
Lo sanno tutti gli amici di ogni città.
… Maledetto oceano quel giorno!
Ora treno nel vento e per l’eternità”

Dai chitarra, urla il ...

Continue Reading →
Torre specchia Salento

Mirror tower

19/02/1980
MIRROR TOWER

Suono e mi ricordo quella sera
quella sera uniti sulla spiaggia
mentre il mare alle spalle ci guardava
e la luna silenziosa ci osservava.

Suono e mi ricordo vicino la tenda
insieme io lei e la mia “vecchia”
mentre, per fortuna, la strega già dormiva
e le stelle coni splendevano di felicità.


Mirror tower… o meglio la spiaggia di Torre Specchia (LE).

Continue Reading →
Gocce d

Gocce d’amore

16/08/16
GOCCE D’AMORE

È silenzio!
Sa stare in silenzio ad ingoiar lacrime amare.
Ed io, teneramente solo un bacetto che nulla può.

È silenzio!
Socchiude gli occhi, a protegger ogni goccia d’amore.
Ed io, silenziamente un’ umile carezza che a nulla può.

Eccoli!
I suoi umidi occhi ed eccomi, a guardarsi noi.
poi un filo di voce per sussurrarle che… nulla si può.

In silenzio.
Le stringo le mani e la guardo a far mia ogni sua lacrima.
Poi le imploro mestamente un cenno, ...

Continue Reading →
Elena

Lei…

💥 06/09/16
LEI…

 

Il suo sguardo rosa è andato di là
distrutta con l’animo infranto
allora dimmi te, noi come si fa?
Ci ha sgambettato dopo il primo pianto.

Lo chiama, lo pensa, lo gioca
Ci crede, lo sente così mi dice
Mentre c’è chi si dispera e lo invoca
di certo lo chiama ma poi è felice.

Corre di là! Corre corre si sa!
Ma il suo sguardo dov’è finito?
Col suo sorriso che sa di libertà.
È lei la forza che abbiamo ...

Continue Reading →
Riccardo Marangio

La stanza dei buoni

11/07/2016
LA STANZA DEI BUONI

Scriverò un blues
Il blues più bello del mondo
Come quelli che piacciono a te.

Scriverò un blues
E volerà nel vento e nel cielo
Arriverà fra le stelle fin su li da te.

Sto scrivendo un blues
Sarà il più bello del mondo
Lo suonerò ogni giorno per te.

Riuscirà, questo blues
Viaggiando nell’universo,
E Arriverà nella stanza dei buoni.

Arriverà, certo arriverà
E quando sarà la mia ora
Chiederò un giorno un solo giorno.

Dio ho scritto un blues
Continue Reading →

Playa de Benjo

Passi pesanti

06/08/2016
PASSI PESANTI

Passi pesanti, colpi di scure.
Ogni passo un gradone scendendo giù… verso il nulla.

Rumore, rumore solo rumore.
Ogni passo un dolore, scendendo giù…verso il pianto.

Rumore del mare, del tempo.
Voci spagnole e una voce di mamma che implora guardando giù.

Rumore del vento, del pianto.
Solo rumori, null’altro che maledetti, assordanti rumori.

Passi pesanti, veloci, dolenti.
Accompagnati dal pianto e dal rumore del nulla, tu non ci sei.

Mamma, papàaaaa, fratello!!
L’avete visto voi? Per caso, è li? È li, li ...

Continue Reading →
Tommy e All

All l’alano

ALL L’ALANO

1976

All te ne ho mandato, mandato via da me
però tu piacevi, piacevi tanto  me.

Non eri uomo o donna, donna e neppure dio,
però tu eri mio solamente e tutto mio!

Alano tutto nero, sembravi un gran levriero
Però tu eri nano brutto e anche un po nano.

Orecchie non tagliate, gambe appena deturpate
però io l’ho già detto che tu piacevi a me.

Bastardo pidocchioso t’han detto, ma io non lo direi
infatti credo proprio che brutto tu non sei.

All non ...

Continue Reading →